Il superacceleratore è guasto, si fermerà per due mesi

L’Acelleratore più grande del mondo sta avendo un guasto causato , secondo il Vice Prisidente dell’I.N.F.N. che ha affermato che è un guasto che è stato causato da l mal funzionamento di due magneti. Ma tutti i ricercatori che stanno partecipendo a questo progetto hanno affermato che tra due mesi è di già in grado di riprendere la sua attività, ma l’inizio di questo progetto è stato rinviato all’inizio della prossima primavera.

Ma perché il bisogno della costruzione di questo mastodontico macchinario? Tutti i ricercatori vorrebbero cercare di capire i primi istanti dell’universo; infatti l LHC può far raggiungere un’energia  pari a 14 tev, ciò sarà prodotto dallo scontro di particelle. Questo è un’acceleratore di protoni e serve anche per scoprire se i “bosoni di Heggs” esistono davvero visto che sono le particelle più piccole all’interno dei protoni, ma per ora sono solo delle ipotesi che si cercano di costatare. La materia che studia questa parte del sapere fisico si chiama Meccanica Quantistica.

Il 10 settembre ha avuto inizio questa  esperienza scientifica del più grande acceleratore di particelle esistente al mondo. Ha una circonferenza che misura addirittura 27Km. Ricordo che la vigilia del funzionamento del LHC si sono letti artioli davvero “simpatici”. Sembrava che la fine del pianeta era arrivato, e invece sono passati 21 giorni e tutti siamo ancora vivi e vegeti!!!!

Ricordiamo che il primo acceleratore di particelle costruito si trova in Italia all’interno dell’Istituto dell’I.N.F.M. di Frascati il famoso Sincrotone.

Lorenza Taiti

LA CIBERNETICA

   Un ramo in grande crescita nella facoltà di fisica, è senza dubbio l’affascinante cibernetica o più famosa come robotica.

   Questa branca della scienza in grande evoluzione è un ramo della fisica che è al confine con l’ingegneria.

     Questo specializzazione della fisica tratta di costruzione ed acquisizione dei dati per poter “inventare”, modificare e migliorare i robot, esseri virtuali che stanno diventando sempre più specializzati e completi nello svolgere i diversi compiti per i quali vengono costruiti.

     Nei laboratori di cibernetica siti nelle nostre università e nei vari enti di ricerca si stanno sviluppando dei robot che possano avere nelle loro capacità alcune caratteristiche utili a persone portatori di handicap di vario genere. Ad esempio si stanno sviluppando nei laboratori delle nostre università dei “domestici virtuali”. Cioè dei robot che riescono a compiere delle semplici ma fondamentali funzioni della vita domestica. Nelle nostre università si stanno inoltre sviluppando dei prototipi di “gambe virtuali” sempre più progredite per aiutare i disabili che hanno appunto perso l’utilizzo degli arti inferiori.

     Ma la scienza cibernetica ci permette anche di trarre dati importanti sulla costruzione di robot che non sempre sono utili per il progresso umano, ed a volte anche futili: ad esempio si sta cercando di creare per puro narcisismo “persone virtuali” sempre più simili all’uomo, ultimamente, per pure “esigenze” edonistiche si è costruito un umanoide che ha la sola funzione di svolgere attività sessuali con un essere umano.

   Molto spesso la scienza fa spuntare interrogativi sul dove tanta evoluzione ci porterà… Visto che oggi siamo già arrivati ad un buon livello.

   Speriamo che le nostre università si tengano lontane da inutili ricerche volte solo al narcisismo ed all’edonismo, e si continuino a dedicare a scoperte veramente utili al genere umano.

 Lorenza Taiti

Presentazione nuova rubrica

Chi si accinge nello studio della Scienza Dei Materiali non può trascurare assolutamente la Fisica. Soprattutto dobbiamo conoscere alcune branche della Fisica, come: la Fisica dello Stato solido, la Fisica dei Materiali, l’Elettronica, l’Optoelettronica, la Fisica della Dinamica, la Meccanica Quantistica, la Sensoristica e altre parti della Fisica che mi accingo a trattare, senza tralasciare il nostro cammino intrapreso con la Chimica, ma anzi ampliando sempre di più il nostro bagaglio del sapere in questo campo.

Ricordiamo che la Fisica è una delle  Scienze Pure e Sperimentali. Forse la prima Scienza pura mai esistita in quanto si fa risalire la sua nascita a Galileo Galilei colui che compose le regole della Meccanica e diede un nuovo impulso basato su delle osservazioni scientifiche.

Quindi buon viaggio anche in questa nuova rubrica!!!

Lorenza Taiti

L’Energia: che cos’è?

Prima di cominciare questo viaggio alla scoperta dell’energia dobbiamo spiegare che questa caratteristica è la capacità di un sistema, ma anche di un singolo corpo di produrre un cambiamento al suo interno.

Esistono diversi tipi di energia che possono influire in un corpo: energia nucleare che agisce nei nuclei tenendo unite le diverse particelle che le compongono, energia chimica che lega gli atomi alle molecole, poi esiste l’energia radiante, che è l’energia posseduta dalle radiazioni elettromagnetiche, l’energia elettrica che ha la caratteristica di misurare il flusso degli elettroni in movimento, per concludere tra queste forme di energia voglio descrivere l’energia cinetica che è dovuta al movimento in un corpo. Dalla somma delle energie cinetiche possedute da un corpo possiamo ottenere e calcolare l’energia termica.

Anche la temperatura dipende dall’energia; infatti abbiamo che la temperatura misura il valore medio dell’energia dello spostamento delle particelle di un corpo e non la quantità delle particelle contenenti. Tanto più queste particelle si “agitano” tanto più alta è la temperatura possuduta da un corpo.

Il calore è dovuto anche questa da energia; infatti possiamo definire che è il flusso di energia termica che si trasferisce da un corpo ad un altro o da un sistema ad un altro per effetto della differenza della temperatura.

Tutte le tasformazioni che avvengono in natura o in laboratorio sono causate da energia. Possiamo affermare che tutti i cambiamenti che avvengono in chimica, fisica e in biologia sono accompagnate da variazioni energetiche. Quando l’energia viene liberata da un sistema perché in eccesso viene definita esotermica. In un sistema o in un corpo o in un processo in cui avviene l’assorbimento energetico questo processo viene definito endotermico.

Un processo energetico può avere delle variazioni, ma queste devono seguire dei principi ben precisi detti principi termodinamici. La materia che studia l’energia e i suoi principi è la termodinamica.

 

Lorenza Taiti